Una proposta di legge per diminuire il carico fiscale a chi assume colf e badanti

Chi assume una badante e versa regolarmente i contributi dovuti potrebbe essere facilitato, questo è il senso della proposta di legge che intende diminuire il carico fiscale per chi si avvale di collaboratori familiari.

La deducibilità dei contributi previdenziali per i lavoratori domestici aumenterebbe da 1.549 a 2 mila 500 euro e il massimale detraibile per l’assistenza di persone non autosufficienti si alzerebbe da 2 mila 100 a 4 mila euro, prevedendo inoltre l’aumento da 40 mila a 50 mila euro, del tetto di reddito entro il quale è possibile usufruire dello sconto.

L’obiettivo della proposta di legge è quello di fornire un sostegno concreto alle famiglie che necessitano di aiuto domestico, servizio a cui oggi fanno ricorso poco più di 2 milioni di famiglie contro i circa 3 milioni , che avrebbero bisogno di assistenza ma che non hanno le possibilità economiche.

Il provvedimento, che ha come prima firmataria la deputata Patrizia Maestri, inizierà nelle prossime settimane il suo iter in commissione Finanze della Camera.